Storie post n°13 e Blog post n° 100: Back in Bologna!



Non ero sicura su cosa pubblicare per celebrare il 100° post di questo blog, poteva essere una delle nostre ricette preferite, un'elegante e grandiosa ricetta di una torta, una carrellata delle ricette più popolari finora? Alla fine, ho deciso che questo post-traguardo avrebbe celebrato Bologna, una città che è  "la mia citta 'nel cuore ". Bologna è il luogo in cui mi sono innamorata dell'Italia, dove ho imparato a fare le lasagne alla bolognese e, naturalmente, dove Gloria ed io ci siamo incontrate e siamo diventate amiche.


Bologna 2009



Bologna 2015
Tra lavoro, viaggi in altri paesi e la vita in generale, sono passati due anni dal nostro ultimo viaggio a Bologna, quindi mia sorella Alexandra ed io aspettavamo da tempo questo viaggio ed erano super eccitati di vedere Gloria. E come se stare un paio di giorni a Bologna non fosse abbastanza bello, siamo state anche raggiunte dal nostro amico Steve (lussemburghese che vive a Berlino), che ha studiato a Bologna con noi. Ha portato con sé tre suoi amici dalla Svizzera e dalla Germania, che erano molto simpatici.

Reunion con Steve!!
Nuovi amici!
Ecco i punti salienti della gita:

OSTERIA DELL'ORSA
Abbiamo scelto di mangiare all'Osteria dell'Orsa per il nostro primo pasto a Bologna, si tratta di uno dei ristoranti preferiti di Steve. L'Orsa è famosa per la sua tagliatelle al ragu' ( uno dei più famosi piatti bolognesi) ed io ho scelto proprio quelle per pranzo. Fanno anche dei buonissimi tortellini e delle ottime cotolette, hanno un menù con specialità che cambiano ogni giorno. Uno dei piatti del giorno che abbiamo mangiato erano i ravioli burro e salvia.i. Per quanto io amo la mia amatriciana, devo ammettere che è stato bello poter mangiare alcuni piatti bolognesi di nuovo!




IL BANCO DEL PANE


Ahhh, Il Banco del Pane! Era un posto che era particolarmente nostalgico per me, dato che era dove io, mia sorella e Gloria andavamo regolarmente dopo le lezioni per prendere una fetta della loro famosa Tenerina che è letteralmente una delle cose migliori che abbia mai mangiato. I proprietari sono stati così gentili da offrirci la torta quando hanno sentito che eravamo state clienti abituali e ci hanno anche omaggiato di un brownie.


TIGELLINO


Un altro luogo che sono stata felice di visitare di nuovo è il Tigellino, dove ho potuto gustare un'altra specialità del Nord, le tigelle. Le Tigelle ricordano i muffin inglesi come forma e dimensioni, ma hanno un sapore e la consistenza simile alla piadina. Una volta che sono cotti possono essere aperte e riempite con una varietà di ingredienti. Abbiamo scelto salame con ricotta e miele e ragu'. Una delizia!


Dopo tutto quello che abbiamo mangiato, è stato bello passeggiare per la città e passare in tutti i suoi luoghi caratteristici di nuovo.


Bologna è nota per i sui portici, che fiancheggiano la maggior parte delle strade della città e non sono solo belli, ma estremamente utili se il tempo è piovoso.

Ci siamo fermate anche in Piazza Maggiore a salutare il Nettuno!


E ci siamo godute il sole davanti alla Basilica di San Petronio!
BAR SENZA NOME

Oltre a visitare i nostri luoghi preferiti in città, abbiamo anche scoperto alcuni nuovi posti, tra cui il Bar Senza Nome. Questo bar ha un'atmosfera fantastica con un sacco di interessanti opere d'arte alle pareti e un soppalco con posti a sedere, oltre a ottimi drink. La parte più interessante di questo bar è però che è di proprietà e gestito da sordo-muti. Molti dei baristi e camerieri sono sordo-muti, e quelli che non lo sono sanno però il linguaggio dei segni. Se sei un cliente che non conosce quel linguaggio, scrivi su un pezzo di carta il tuo messaggio. Non sorprendetevi, questo bar è un luogo di ritrovo per la comunità dei non udenti a Bologna, molti dei quali erano lì con tutta la loro famiglia. Non avevo mai sentito parlare di un posto come questo e mi dispiace di averlo scoperto solo ora, c'è qualcosa di veramente bello nel loro modo di comunicare, ed era così bello da osservare. Mi sono promessa per la prossima volta che torno, di imparare alcuni segni da usare!




Poche riflessioni sul viaggio:

1) Bologna è una città tranquilla rispetto a Roma. Per quanto io amo Roma, è stata una boccata d'aria fresca. Ci sono molte meno persone e le cose sono nel complesso meno caotiche.

2) A differenza di Roma, il trasporto non è un problema a Bologna, non abbiamo mai preso un bus per tutto il tempo che siamo stati lì, e non c'è la metropolitana tanto la città è piccola. Ad esempio, uscire di venerdì sera a Roma significa tener presente l'ora di chiusura della metropolitana e la lentezza degli autobus, il trasporto pubblico è inaffidabile. A Bologna, siamo stati in grado di andare a cena e arrivare a casa dopo una breve passeggiata, o andare al bar e pub di notte, tutto a piedi. La vita qui è più facile.

3) L'accento bolognese, che a un certo punto è stato l'unico che conoscevo, ora sembra quasi estraneo alle mie orecchie, che sono abituate all'accento romano. Devo ammettere che preferisco il bolognese ed è stato bello sentirlo di nuovo.

Nel complesso sono stati un paio di giorni, e io sono così felice che abbiamo trovato il tempo di tornare in questa meravigliosa città. Se tutto va bene dovremmo progettando un altro viaggio lì per il mese di giugno!

Un'ultima immagine per concludere: la famosa Torre Asinelli di notte. Splendida!






1 commento :

  1. Che bella Bologna, io ci sono stata una sola volta e mi ha rubato il cuore! :)♥

    RispondiElimina